Continuo a leggere ed ad ascoltare continuamente notizie completamente infondate, a confrontarmi con persone che continuano ad esprimere pareri e opinioni sulla base di congetture personali senza l’analisi di dati oggettivi.

Oggi vi faccio un piccolo sunto che viene fuori dal terzo rapporto di farmacovigilanza sui vaccini, lo aspettavo ed è arrivato.

Quindi leggete, metabolizzate, ragionate ed applicate.

I vaccini sono farmaci e come tali vanno utilizzati e valutati.

Non sono caramelle allo zucchero (che comunque fanno male). Ciò che conta quando si utilizza un farmaco è il rapporto beneficio-rischio, se il rapporto è a favore del beneficio si utilizza nel caso contrario NO.

Dovreste tenere bene a mente questo concetto quando utilizzate con leggerezza, antinfiammatori (come oki, aulin, brufen, tachipirina) antibiotici (come augumentin, clavulin, macladin) e cosí via.

Ogni anno in Italia vengono revocati e ritirati circa 20/30 farmaci. Per una serie di ragioni, tra cui impurezza negli studi di stabilità, contaminazione da agenti dannosi, tossicità riscontrata su studi su lungo termine, difetti nell’erogazione del principio attivo etc. etc.

Non lo sapete perchè probabilmente non vi interessa, nessuno lo posta su fb e quindi voi non potete diventare esperti, ma per vostra sfortuna ci sono io.

Tra i farmaci ritirati nell’ultimo anno abbiamo la Ranitidina e il BUSCOPAN antiacido (usatissimo gastroprotettore) per rischio di effetti tossici rispetto al beneficio elevato, il Galaxia un comune collirio utilizzato per il controllo del glaucoma per impurità, un lotto di Xanax famosissimo ansiolitico e diversi lotti di Trittico antidepressivo (per errori di dosaggio sulla confezione, si avete compreso bene errori di dosaggio!!!) e cosí via….

Ma andiamo al punto e parliamo di vaccini al 26 Marzo il numero di segnalazioni è cosi proporzionato:

81% PFIZER

17% ASTRAZENECA

2% MODERNA

Ma tutti vogliono fare PFIZER e nessuno ATRAZENECA!!! Incredibile quanto sia dannosa la disinformazione.

É ovvio che questo dato è anche influenzato dal fatto che il vaccino Pfizer è il più somministrato, ma la % di effetti avversi in rapporto alle dosi somministrate è praticamente identica tra i due vaccini.

Tanto è che il tasso di segnalazione per dosi somministrate è il seguente:

PFIZER: 535 casi su 100.000

ASTRAZENECA: 477 SU 100.000

Il vaccino MODERNA risulta il più sicuro con un tasso di segnalazioni di eventi avversi di 227 su 100.000 somministrazioni.

Gli effetti avversi segnalati sono prevalentemente non gravi e si rivolvono completamente nel giorno stesso o il giorno successivo con un tasso medio del’ 87% ma nell’ultimo periodo il tasso è arrivato al 92.7%. (potrei fermarmi anche solo qui)

Il tasso di segnalazione di eventi avversi è del 76% nelle donne e del 23% negli uomini. Qui si potrebbero fare una serie di valutazioni ma non voglio dilungarmi.

Un altro dato importante è che il tasso di segnalazione cala drasticamente in persone con un’età superiore ai 60 anni.

Ultimo dato di cui voglio parlarvi sono le segnalazioni di effetti gravi che corrispondono al 7,1% delle dosi somministrate ovvero 36 casi ogni 100.000 (un dato da analizzare attentamente e da rapportare ad altre campagne vaccinali, ne parleremo più in là) ma di questo 7.1% lo 0.13% e lo 0.21% sono andati incontro a decesso o disabilità.

Al prossimo aggiornamento.

Non mi deludete, studiate, aggiornatevi e documentatevi con dati affidabili, certi e oggettivi ed affidate la vostra salute a persone competenti.

Vi aspetto.

Fonte:

https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1315190/Rapporto_sorveglianza_vaccini_COVID-19_3.pdf?fbclid=IwAR1TPOiDbuWPOtruGN1B5oR-axqQX0w3_S5TANEp6xmeFQs78m4iYmHC5I4

 

Dott. Atanasio De Meo

Farmacista;

Dottore in Scienze e Tecnologie del Fitness e dei Prodotti della Salute;

Diploma di Master in Nutrizione Clinica;

CEO BIOINTEGRA 3.0 SRL

 

BIOINTEGRA 3.0

Viale Ofanto 188/c – 71122 Foggia

tel. 3924600170

email. [email protected]