LATTOFERRINA COVID: COME PROTEGGERE TE E LA TUA FAMIGLIA DAL COVID

Recenti studi hanno evidenziato numerosi benefici lattoferrina covid nel contrasto a virus e batteri responsabili di patologie per l’uomo.

In particolare è emerso come la lattoferrina sia in grado di esplicare una potente azione antivirale, immunomodulatrice ed antinfiammatoria, che la rendono un potente mezzo per prevenire l’infezione da Covid-19, rilevante soprattutto per il decorso dei casi più gravi.

Ma cosa è la lattoferrina?

Lattoferrina Covid 01

La lattoferrina è una proteina naturale, non tossica, che ha mostrato un’importante azione di difesa contro una grande varietà di virus e batteri. In particolare, dagli anni ’90 ad oggi, l’elenco dei virus inibiti dalla Lattoferrina si è notevolmente ampliato, includendo, ad esempio, citomegalovirus, virus dell’herpes simplex, virus dell’immunodeficienza umana ( HIV), rotavirus, virus respiratorio sinciziale, virus dell’epatite B, virus dell’epatite C (HCV), virus parainfluenzale, papillomavirus umano, adenovirus e virus dell’influenza A.

Il potere antivirale ad ampio spettro (ovvero su diversi virus) della lattoferrina è stato ormai accertato da diversi studi in vitro (osservati in provetta), in vivo (osservati su cellule vive) e studi clinici sull’uomo (testati direttamente sull’uomo), come è possibile osservare dalla tabella riportata di seguito:

Ma vediamo nel dettaglio i numerosi benefici lattoferrina.

Azione antivirale della Lattoferrina

La lattoferrina è in grado di inibire i virus in diversi modi:

1.      La lattoferrina impedisce l’ingresso del virus nella cellula. Studi recenti hanno dimostrato che la lattoferrina è in grado di impedire l’adesione del virus alla superficie della cellula, agendo su alcune molecole di superficie e recettori responsabili dell’avvio del processo di ingresso del virus nella cellula stessa.

2.      La Lattoferrina può legarsi direttamente alle particelle virali, deviandole dalle cellule bersaglio.

3.      La Lattoferrina può sopprimere la replicazione del virus, dopo che questo è entrato nella cellula, come nel caso dell’HIV ⁠.

4.      La lattoferrina può esercitare un effetto antivirale indiretto sulle cellule immunitarie che svolgono un ruolo cruciale nelle prime fasi dell’infezione virale. Da studi sull’integrazione orale umana contro i virus portatori di malattie, è stato riscontrato che la Lattoferrina, somministrata nell’intervallo di 100-1000 mg/die, nell’uomo riduce l’incidenza di raffreddori e sintomi simili al raffreddore, nonché migliora la gastroenterite rotavirale.

 Azione immunomodulante e antinfiammatoria della Lattoferrina

La Lattoferrina, oltre un’importante azione antivirale ad ampio spettro, presenta azioni immunomodulatorie e antinfiammatorie di grande rilievo nella fisiopatologia delle infezioni gravi.  Il ruolo immunomodulatore di questa proteina deriva dal suo potenziale unico di mantenere una condizione di equilibrio nei processi di difesa dell’organismo da virus e batteri che causano patologie, e di favorire il controllo dei processi infiammatori.

Questo importantissimo ruolo della lattoferina è stato dimostrato  in svariati studi di laboratorio e sugli animali, ma anche in studi clinici sull’uomo.

Recentemente, una meta-analisi di 10 studi randomizzati controllati, che hanno coinvolto 3679 neonati, ha concluso che la lattoferrina è in grado di ridurre la sepsi (una risposta infiammatoria eccessiva dell’organismo a un’infezione generalizzata, che danneggia tessuti e organi)  a esordio tardivo nei neonati prematuri⁠.

Benefici lattoferrina: azione protettiva contro il Covid-19

Alla lattoferrina è stata infine attribuita un’importante azione inibitoria nei confronti del Covid-19. La lattoferrina ha infatti dimostrato sperimentalmente di ostacolare l’ingresso nella cellula del virus SARS-CoV, e non solo. È ormai opinione comune che la mortalità da COVID-19 non è semplicemente dovuta all’infezione virale, ma è il risultato di una sindrome da tempesta di citochine (ovvero una reazione immunitaria esagerata) associata a iperinfiammazione, che porta a distress respiratorio acuto e successiva mortalità.

Ebbene è stato dimostrato, in contesti sperimentali, che la lattoferrina è in grado di ridurre e controllare la tempesta di citochine, favorendo così una gestione più equilibrata della risposta immunitaria e dei processi infiammatori, proponendosi a gran voce come promettente trattamento aggiuntivo per i casi più gravi di COVID-19.

In conclusione la lattoferrina ha dimostrato di possedere attività antivirali, immunomodulatorie ed antinfiammatorie molto importanti nella prevenzione di diverse patologie causate da virus e batteri, dal raffreddore all’influenza, dalla gastroenterite all’herpes,   negli adulti, negli anziani ed anche nei bambini. Ecco perché integrare la lattoferrina assume vitale importanza nella salvaguardia del tuo stato di salute, soprattutto in questo particolare periodo storico in cui il temutissimo virus Covid-19 continua a padroneggiare nelle nostre vite.

Ma, come per ogni integratore, ciò che fa la differenza tra un beneficio reale e concreto ed un beneficio nullo è la qualità del prodotto assunto, nonché il dosaggio e la modalità di assunzione.

Ecco perché è importante affidarsi a dei professionisti seri che conoscano le proprietà scientifiche dei prodotti consigliati, e sappiano indicarti la giusta quantità da assumere per poter realmente beneficiare di quelle proprietà, e non farti sperperare inutilmente i tuoi soldi. Ecco perché ti aspettiamo da Biointegra 3.0, per mettere tutta la nostra conoscenza, competenza e professionalità al servizio della tua salute e del tuo benessere. Ti aspettiamo.

 

Articoli consigliati

OBESITÀ INFANTILE: i bambini obesi sono piú vulnerabili al COVID-19

VACCINI COVID-19: ecco perché dovreste farli