Allora cari ragazzi eccovi la seconda notizia importante che ho da darvi.

 

Dallo scorso 8 aprile è entrato in vigore il nuovo regolamento Ue che di fatto sancirà un brusco stop alla vendita di integratori a base di ALOE e dei derivati dell’idrossiantracene, (sostanze naturalmente presenti nell’aloe e nella senna), ma soprattutto farà una scrematura importante sui prodotti a base di ALOE disponibili.

 

Il regolamento europeo porta la data del 18 marzo 2021 e va a modificare quello del 20 dicembre 2006 sull’aggiunta di sostanze agli alimenti, vietando nell’ordine:

 

aloe-emodina e tutte le preparazioni in cui è presente tale sostanza;

emodina e tutte le preparazioni in cui è presente tale sostanza;

-preparazioni a base di foglie di specie di Aloe contenenti derivati dell’idrossiantracene;

dantrone e tutte le preparazioni in cui è presente tale sostanza.

 

Tali sostanze vengono inserite nella cosiddetta parte A del regolamento, che ne prevede il divieto di utilizzo.

 

Il provvedimento scaturisce da un parere dell’Efsa del 2017 secondo il quale “i derivati dell’idrossiantracene aloe-emodina ed emodina e la sostanza strutturalmente analoga dantrone si sono dimostrati genotossici in vitro (alterano il dna cellulare).

 

Anche gli estratti di aloe si sono dimostrati genotossici in vitro, molto probabilmente a causa della presenza di derivati dell’idrossiantracene. L’aloe-emodina si è inoltre dimostrata genotossica in vivo.

 

L’estratto totale di aloe e l’analogo strutturale dantrone si sono rivelati cancerogeni.

 

Pertanto, considerato che l’aloe-emodina e l’emodina possono essere presenti negli estratti, Efsa(autorità europea sulla sicurezza alimentare) conclude che i derivati dell’idrossiantracene dovrebbero essere considerati genotossici e cancerogeni a meno che non vi siano dati specifici che dimostrino il contrario, e che gli estratti contenenti derivati dell’idrossiantracene destano preoccupazioni per la sicurezza, anche se permangono incertezze”.

 

Cosa significa tutto ciò?? Che non si potranno più utilizzare preparazioni a base di Aloe???

 

No!!

 

Significa che i preparati dovranno essere privi di emodina e aloe-emodina e derivati vietati.

 

Ciò significa che solo aziende con processi produttivi all’avanguardia e di elevata qualità potranno essere commercializzate.

 

Vi ricordo inoltre che l’aloina (una sostanza presente nella aloe-emodina) già precedentemente veniva accuratamente evitata da molte persone perché dava alcuni fastidi collaterali, e perché era riconosciuta come una sostanza che poteva danneggiare l’intestino.

È proprio l’aloina, che si trova nel lattice ricavato dalla scorza della foglia, che dà all’aloe vera quella funzione estremamente lassativa che favorisce la peristalsi. Tuttavia spesso causa anche contrazioni abbastanza dolorose.

 

Oltre a ciò può danneggiare e provocare dolori all’apparato gastro-intestinale: ecco perché è sempre meglio scegliere un succo di aloe vera senza aloina per evitare gli effetti collaterali di questa sostanza ed assimilare tutti i benefici della pianta.

 

Come tutti i lassativi irritanti a base di senna, cassia e aloe quando assunti per lunghi periodi possono causare diversi disturbi intestinali e questo è il motivo per cui molte persone ho sempre consigliato, prima ancora che venissero illustrate le criticità dell’idrossiantracene, un succo o gel di aloe senza aloina.

 

L’Aloe senza aloina viene prodotta attraverso diversi metodi che trattano esclusivamente la parte centrale della polpa, o che filtrano la polpa anche con carboni attivi per eliminare le tracce di aloina.

 

Detto questo nel frattempo “non sarà possibile esaurire le scorte a magazzino degli integratori alimentari contenenti le sostanze vietate a partire dall’entrata in vigore del regolamento, cioè l’8 aprile, quindi, tutte le confezioni che sono presenti sui canali distributivi dovranno essere ritirate”.

 

Ancora una volta quindi, eccovi il motivo per il quale quando acquistate un integratore è necessario che chi abbiate di fronte abbia delle competenze specifiche e scientifiche idonee per potervi consigliare correttamente, che sia sempre aggiornato e che sia in grado di valutare sempre il rapporto tra beneficio e rischio.

 

FONTI

http://www.nutrientiesupplementi.it/norme-sicurezza/item/1407-aloe-limiti-di-impiego-negli-integratori-scatta-nuovo-regolamento-ue?fbclid=IwAR3PxUMhe-7rMbiv_GeVs8F1hKTauk-jQggx1C0ioDVttv9vTZjV4zhCfhg

 

Dott. Atanasio De Meo

Farmacista;

Dottore in Scienze e Tecnologie del Fitness e dei Prodotti della Salute;

Diploma di Master in Nutrizione Clinica;

CEO BIOINTEGRA 3.0 SRL

 

BIOINTEGRA 3.0

Viale Ofanto 188/c – 71122 Foggia

tel. 3924600170

email. [email protected]